Le iniziative del Governo elettronico soddisfano le esigenze della popolazione

Berna, 18.10.2011 - La popolazione svizzera ritiene che le autorità adempiono la gran parte delle loro esigenze relative alle prestazioni di servizi online proposti ed è quindi soddisfatta. L’offerta capillare per sbrigare elettronicamente atti amministrativi ricorrenti, quali la partecipazione a votazioni o la compilazione online della dichiarazione d’imposta, è sempre un’esigenza attuale. Inoltre, le iniziative del Governo elettronico come la creazione di un portale della salute gestito da Confederazione e Cantoni e la diffusione di SuisseID vengono accolte favorevolmente. Questo è quanto emerge dallo studio «Governo elettronico e popolazione», che ha valutato l’esigenza e la soddisfazione della popolazione in merito ai servizi elettronici proposti dalle autorità. Lo studio commissionato dall’Organo strategia informatica della Confederazione (OSIC) è stato pubblicato in data odierna.

In base allo studio «Governo elettronico e popolazione», l’85 per cento dei cittadini della Svizzera ha accesso a Internet. Questa percentuale è in costante crescita. L’accesso da casa ha registrato la progressione più evidente. Anche il numero crescente di smartphone vi ha contribuito. Una chiara tendenza all’aumento riguardo all’utilizzo di Internet è osservabile presso le persone più anziane. Tuttavia, secondo lo studio, il maggiore accesso a Internet non incide sull’utilizzo delle offerte di Governo elettronico. Tendenzialmente per il contatto con le autorità si registra persino una leggera preferenza per le forme tradizionali di comunicazione, come il telefono.

La soddisfazione delle offerte di Governo elettronico inizia dal Comune di domicilio

Le pagine web dei Comuni sono tra i siti delle autorità più conosciuti e registrano anche il maggior numero di utenti. I clienti sono generalmente soddisfatti dell’offerta di Governo elettronico proposta da Comuni e Cantoni. Ciò si spiega con il fatto che le autorità tengono conto dell’esigenza dei cittadini di ottenere informazioni utili e prestazioni di servizi per esigenze quotidiane. Tra le richieste più citate dagli intervistati figura il voto elettronico, seguita dall’annuncio del cambiamento di domicilio via Internet e dalla compilazione online della dichiarazione d’imposta.

La popolazione vuole un portale della salute

In collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ed eHealth Suisse, per la prima volta sono stati anche rilevati dati sulle esigenze di privati in relazione con informazioni online che riguardano la salute. Il 44 per cento della popolazione dichiara di cercare informazioni sulla salute in Internet, in particolare informazioni su malattie. Due su tre persone che cercano informazioni di questo tipo in Internet non si fidano però delle risposte ottenute. Per una stragrande maggioranza delle persone con accesso a Internet, un portale della salute gestito da Confederazione e Cantoni sarebbe molto utile.

SuisseID è conosciuta, ma propone poche offerte a privati

Dal 2010 SuisseID è il primo prodotto standardizzato per una prova elettronica dell’identità in Svizzera che consente una firma elettronica giuridicamente vincolante come pure un’autenticazione sicura. Essa è la chiave per il futuro utilizzo di offerte di Governo elettronico. Secondo lo studio, l’avvio del progetto può essere considerato riuscito. Infatti, il 13 per cento degli intervistati conosce già SuisseID e le esperienze delle persone che utilizzano SuisseID per lavoro o privatamente sono prevalentemente positive.
Studio «Governo elettronico e popolazione» 2011
Su mandato dell’Organo strategia informatica della Confederazione (OSIC), nell’estate del 2011 è stata condotta un’inchiesta telefonica presso circa 1000 cittadini rappresentativi della Svizzera selezionati a campione. D’intesa con l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e la Segreteria di Stato dell’economia (SECO), lo studio «Governo elettronico e popolazione» ha rilevato per la prima volta anche indicatori relativi a SuisseID e a informazioni sulla salute. Lo studio è disponibile su www.egovernment.ch.


Indirizzo cui rivolgere domande

Stephan Röthlisberger, program manager, segreteria E-Government Svizzera, tel. 031 324 79 10, stephan.roethlisberger@isb.admin.ch



Pubblicato da

Segreteria generale DFF
http://www.efd.admin.ch

Ultima modifica 03.10.2015

Inizio pagina

https://www.isb.admin.ch/content/isb/it/home/dokumentation/medienmitteilungen/newslist.msg-id-41795.html