Strategia relativa alle reti della Confederazione

Berna, 21.11.2018 - In occasione della seduta del 21 novembre 2018 il Consiglio federale ha stabilito come le necessità concernenti la trasmissione dei dati debbano essere soddisfatte attraverso infrastrutture di proprietà della Confederazione oppure acquistando servizi per la trasmissione dei dati. A tale scopo ha approvato la strategia relativa alle reti della Confederazione e ha ordinato ulteriori misure.

Le reti per la trasmissione dei dati rappresentano una base tecnica imprescindibile per favorire lo scambio dei dati sia all’interno dell’Amministrazione federale sia tra di essa e i partner come i Cantoni o i gestori delle infrastrutture critiche. Nell’Amministrazione federale tali reti vengono impiegate sia per le classiche attività amministrative che nei sistemi critici, quali attrezzature operative e di sicurezza lungo le strade nazionali, oppure anche per la comunicazione a livello direttivo in ambito militare e civile. Per utilizzare in modo ottimale le infrastrutture per la trasmissione di dati odierne e future, l’Organo direzione informatica della Confederazione (ODIC) è stato incaricato di elaborare, in collaborazione con i dipartimenti e la Cancelleria federale, una strategia relativa alle reti della Confederazione. La strategia è stata approvata dal Consiglio federale in occasione della seduta del 21 novembre.

Un elemento importante di questa strategia è rappresentato dall’introduzione del portafoglio delle infrastrutture per la trasmissione di dati della Confederazione così come dai princìpi che ne spiegano l’utilizzo. Il portafoglio definisce quali infrastrutture di proprietà della Confederazione sono necessarie per la trasmissione via cavo di dati e attraverso quale fornitore interno di prestazioni TIC esse debbano essere gestite. La gestione di un portafoglio consente di sfruttare le sinergie e di evitare doppie procedure. Al di fuori di questo portafoglio non possono essere create né modernizzate altre infrastrutture federali di trasmissione dati per il collegamento in rete delle sedi, vale a dire che i relativi servizi di trasmissione dei dati devono essere acquistati dal mercato.

Al fine di chiarire alcuni punti rimasti in sospeso riguardanti il portafoglio della Confederazione sulle infrastrutture per la trasmissione di dati, verranno ordinate alcune misure strategiche di attuazione. In particolare, il portafoglio deve essere ampliato per includere la trasmissione dei dati via etere e deve essere ottimizzato il collegamento in rete tra autorità cantonali e Amministrazione federale. Entro la fine di giugno del 2021, l’ODIC sottoporrà nuovamente al Consiglio federale per approvazione la strategia aggiornata con il portafoglio completato.

La strategia contiene anche elementi della rete di dati sicura a livello nazionale, che deve essere realizzata dal Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport e che assicura la trasmissione dei dati in situazioni particolari e straordinarie. Nella stessa seduta, il Consiglio federale ha adottato il relativo messaggio su un credito d’impegno sottoponendolo all’attenzione del Parlamento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Gisela Kipfer, responsabile della comunicazione ODIC
Tel. +41 58 465 04 64, gisela.kipfer@isb.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 03.10.2015

Inizio pagina

https://www.isb.admin.ch/content/isb/it/home/dokumentation/medienmitteilungen/newslist.msg-id-73035.html