Strategia SNPC 2018-2022

Strategia nazionale per la protezione della Svizzera contro i cyber-rischi (SNPC) 2018-2022

Il Consiglio federale intende combattere attivamente i cyber-rischi e adottare le misure necessarie per preservare la sicurezza della Svizzera contro le minacce provenienti dal cyberspazio. A questo scopo ha licenziato la nuova SNPC per il periodo 2018–2022, basata sui lavori svolti nel quadro della prima strategia (2012–2017).

Essa è stata estesa e laddove necessario completata con nuove misure affinché possa rispondere alle minacce attuali. Messa a punto negli ultimi mesi in collaborazione con il mondo economico, i Cantoni e le scuole universitarie, questa seconda SNPC funge da base per la necessaria concentrazione di sforzi comuni volti a ridurre i cyber-rischi.

La Strategia stabilisce sette obiettivi ripartiti su dieci campi d’azione molto diversificati che comprendono lo sviluppo di competenze e conoscenze, la promozione della cooperazione internazionale e dei provvedimenti di cyber difesa adottati per rafforzare la gestione degli incidenti e delle crisi, come pure la collaborazione nel perseguimento penale dei cyber-reati e le misure di cyber difesa dell’esercito e del Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC). Nella nuova SNPC è stato introdotto un campo d’azione concernente la standardizzazione e la regolamentazione mediante il quale si incarica la Confederazione di collaborare con il mondo economico per sviluppare standard minimi in materia di cyber sicurezza e di esaminare l’introduzione di obblighi di notifica per i cyber incidenti.

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 07.06.2018

Inizio pagina

https://www.isb.admin.ch/content/isb/it/home/themen/cyber_risiken_ncs/ncs_strategie.html