Programma UCC

UCC

Il programma UCC 2012 è stato avviato sotto la direzione dell’ODIC con l’obiettivo di introdurre in tutta l’Amministrazione federale una soluzione di comunicazione all’avanguardia. Il programma era scaturito dalla soppressione della telefonia fissa annunciata per la fine del 2017 e dalla Strategia TIC della Confederazione 2012–2015, adottata dal Consiglio federale il 9 dicembre 2011 con il proposito di introdurre delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) in grado di rendere il lavoro mobile e flessibile, e quindi supportare meglio la collaborazione lavorativa.

Introduzione UCC per 43 000 postazioni di lavoro

L’introduzione di UCC è avvenuta tra il 2014 e il 2017 attraverso circa 120 progetti di migrazione per oltre 43 000 postazioni di lavoro. Ciò ha comportato il passaggio dalla rete di telefonia fissa alla rete IP e il conseguente cambiamento dei numeri di rete fissa. Inoltre, la soluzione introdotta offre ai collaboratori nuove funzionalità quali la videoconferenza, la possibilità di lavorare in più persone su un unico documento e una chat comune, consentendo il lavoro mobile e flessibile. L’introduzione di UCC ha permesso inoltre di ridurre sensibilmente i costi di telefonia della Confederazione.

Definito come progetto chiave TIC

Definito dal Consiglio federale come progetto chiave TIC, il programma è stato sottoposto a regolari e sistematiche verifiche dal Controllo federale delle finanze (CDF), anche per monitorarne lo stato di avanzamento e i rischi connessi all’esecuzione.

Concluso con successo a fine 2017

Il programma UCC è stato concluso con successo a fine 2017 nei limiti di spesa previsti e, fatta eccezione per un ritardo di un anno al Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), anche nel rispetto delle scadenze.


Ulteriori informazioni

Ultima modifica 23.09.2018

Inizio pagina

https://www.isb.admin.ch/content/isb/it/home/themen/programme_projekte/programm_ucc.html